Bambino stremato dai compiti a casa. Ecco cosa gli prescrive la sua pediatra… INCREDIBILE!!

Quando sono piccoli i figli danno dei grattacapi notevoli ai genitori che, talvolta, si preoccupano anche di cose inconsistenti o inesistenti. Basta qualche voto di poco inferiore alla media scolastica del proprio figlio, per scatenare nei genitori un vero e proprio campanello di allarme. Proprio come è successo a questa coppia di genitori che ha deciso di portare il figlio, dopo aver riscontrato una costante stanchezza e un forte calo nel rendimento scolastico, da un pediatra per controllare se il piccolo soffrisse di qualche patologia che lo stava ostacolando nel suo percorso di formazione.

La pediatra, gli ha fatto prima tutti gli esami del caso e, avendo riscontrato uno stato di salute impeccabile nel ragazzino, ha semplicemente prescritto al piccolo una cura particolare: senza farmaci ma a base di “un’ora di gioco libero al giorno”. Una prescrizione sui generis che sta facendo discutere molti. È davvero singolare che una dottoressa prescriva questa ad un bambino. L’episodio si è verificato a Taranto e il pediatra in questione è Annamaria Moschetti, un medico molto attento ai bisogni dei più piccoli.

pediatra-gioco

La dottoressa ha raccomandato alla madre del bambino di mostrare la prescrizione alle sue maestre. Ecco come giustifica la donna la sua scelta: “Ho scelto di difendere il mio paziente e gli ho domandato se a fronte di tutti i 10, preferisse prendere 8 ma avere un’ora libera per fare quello che vuole. Il bambino ha affermato di preferire un 8, ma un’ora libera di gioco. Gli ho raccomandato di fare i compiti più importanti, e di uscire a giocare, dicendo poi alla maestra che è stata la pediatra a prescriverglielo”.