«Che fai a Capodanno?», 19enne perde la testa e sfregia coetaneo

2168120_rissa_capodanno-jpg-pagespeed-ce-a1q_w6muzf

«Che fai a Capodanno», è la domanda tormentone di questi utimi giorni, ma la reazione di un adolescente è stata decisamente eccessiva. Che non si sopporti più sentirsi ripetere sempre la stessa domanda è lecito ma un 19enne di Monza è arrivato ad accoltellare e sfregiare un suo amico.

Tre ragazzi stavano organizzando la festa per l’ultimo dell’anno ai giardinetti quando è scoppiata una rissa, uno di loro ha così estratto un coltello e colpito al volto un 18enne. Il ragazzo è stato portato in ospedale e anche se le sue condizioni non sono gravi sul viso resterà la cicatrice dell’aggressione.

Il giovane ha raccontato quanto accaduto alla polizia nei minimi dettagli, fornendo agli agenti informazioni sufficienti per risalire all’aggressore sorpreso nella casa dei suoi genitori. Il 19enne ha confessato di aver perso la testa ed èstato denunciato per lesioni aggravate dai futili motivi e sfregio permanente al volto.