Questa donna ha svuotato il suo portamonete nella tazza di un senzatetto. Quando è arrivata a casa stava quasi per scoppiare.

Nel 2013 Billy Ray Harris, un senzatetto di Kansas City, ha avuto un’esperienza davvero unica, che ha dimostrato che persona unica è. Sarah Darling era passata davanti a lui una mattina e gli aveva lasciato dei soldi. Aprendo il portamonete, lo aveva svuotato nella tazza dove l’uomo raccoglie i suoi viveri.

Qualche ora dopo, una volta a casa, Sarah si era accorta di aver fatto un terribile errore: aveva messo il suo anello di fidanzamento all’interno del portafogli. Ancora scossa dall’accaduto, si è essa subito in auto, alla ricerca dell’uomo, senza avere fortuna, l’uomo non era dove lo aveva incontrato.

5180a92c039a44fa6126ee606e94b4d0

Billy Ray, nel mentre, si era accorto dell’anello ed era andato in una gioielleria per farlo valutare. Il gioielliere che l’ha esaminato gli ha comunicato che poteva offrirgli ben 4.000 dollari, immediatamente.

Billy Ray era confuso: vendendo quell’anello la sua vita sarebbe cambiata, ma qualcosa nel suo cuore gli diceva che non era giusto. Era rimasto paralizzato per qualche secondo, poi però salutò il gioielliere ed andò via.

Il giorno successivo, Sarah – totalmente disperata – era tornata in quell’angolo, ed ecco Billy lì. Si era avvicinata nervosa e gli aveva chiesto se si ricordava di lei, ma Billy le restituisce immediatamente l’anello.

Sarah ed il suo futuro marito sono rimasto davvero colpiti da questo gesto, che hanno deciso di lanciare una campagna di raccolta fondi. Moltissime persone sono venute a conoscenza di questi fatti ed hanno deciso di aiutare l’uomo.

Prima di quanto ci si aspettasse i due sono riusciti a raccogliere ben 200.000 dollari, per aiutare Billy Ray ad iniziare una nuova vita. Quello che è accaduto è arrivato anche alle orecchie dei fratelli in Texas, i quali non avevano contatti con l’uomo da ben 16 anni.

Per saperne di più potete guardare questo video (in lingua inglese):

Una storia davvero toccante che ci ricorda che: i valori più alti a volte si nascondo nei luoghi più modesti.